Soprese sorprendenti

Questa storia del virus che avrebbe infettato 600-700mila Mac rappresenta un po’ la sorpresa dentro l’uovo di Pasqua. E’ accaduto qualcosa che non avresti pensato sarebbe potuto accadere. E dunque i vari blog e quotidiani, oltre alle testate specializzate, pubblicano con buona frequenza aggiornamenti sulle modalità di contrasto e puntuali informative sullo stato dell’arte della campagna di prevenzione/rimozione dagli effetti del trojan “flashback”.

Venendo dal mondo Windows, dove ogni giorno saltava fuori una potenziale minaccia alla sicurezza degli utenti e dove ogni giorno era necessario aggiornare l’antivirus piuttosto che scaricare patch o eseguibili vari dai siti dei produttori di Symantec o McAfee o chissà chi altri, tutta questa incredulità, tutta questo senso di inaspettato e nuovo, mi convince, se mai ce ne fosse stato ancora bisogno, che passare ad un sistema Mac è quanto di meglio potessi fare per ricominciare ad essere felice di usare un computer.

Annunci
Contrassegnato da tag , , ,

fammi sapere cosa ne pensi...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: