Io la mattina prendo il 92

Io la mattina prendo il 92. La mattina prendo il 92 ma stamattina ho preso l’88. E sull’88 ho trovato Giovanni. Io dico che si chiama Giovanni ma non lo so come si chiama davvero. Stamattina ho preso l’88 e ho trovato Giovanni. Giovanni è uno che legge i fumetti. Stamattina leggeva Nathan Never. Giovanni è uno che se lo guardi, lui ti guarda. Ma non ti sorride. Ti guarda come se volesse saltarti addosso e strapparti l’epidermide. Giovanni è uno che si scaccola. Poi si pulisce le orecchie e poi si riscaccola. Poi rilegge Nathan Never. Giovanni ha due borse. Uno zaino nero mezzo vuoto ed una borsa rossa piena di fogli e di quadernoni e di quei cosi trasparenti che sono i preservativi dei fogli. Giovanni è uno che prendo l’88 ogni mattina ed è un cittadino di una città che non esiste perché cambia ogni giorno.

Io la mattina prendo il 92. La mattina prendo il 92 ma stamattina ho preso l’88. E sull’88 ho trovato Maria. Io dico che si chiama Maria ma non lo so come si chiama davvero. Stamattina ho preso l’88 e ho trovato Maria. Maria è una bella signora. Avrà cinquant’anni. E’ una bella signora di cinquant’anni che non sa usare il cellulare. Da via Cavriglia a viale Libia ha scritto un sms. Ci avrà messo venti minuti. C’era traffico. Maria ha scritto ad una sua amica che si chiama come lei (questa volta lo so perché ero in piedi vicino a lei ed ho sbirciato sullo schermo) che vuole organizzare una legumata con pochi cari amici. Una legumata è una cena dove si mangiano solo legumi. Si mangiano solo fagioli, ceci, lenticchie. E poi è tutta la notte Capodanno. Maria ha le cuffiette nelle orecchie ed ha in mano un quaderno. Sul quaderno ci sono quattro liste di nomi. Tre hanno una croce sopra. Deve essere gente che poi non ha voluto invitare. Maria è una che prende l’88 ogni mattina ed è una cittadina di una città che non esiste perché cambia ogni giorno.

Io la mattina prendo il 92. La mattina prendo il 92 ma stamattina ho preso l’88. E sull’88 ho trovato Luciana. Io dico che si chiama Luciana ma non lo so come si chiama davvero. Stamattina ho preso l’88 e ho trovato Luciana. Luciana è una ragazza. Dorme sull’autobus. Poi le squilla il cellulare. Il cellulare di Luciana è rosa e sembra laccato. E’ un cellulare che sembra una maiolica rosa. Prima parla nel cellulare poi si mette le cuffie ed usa il microfono. Mentre parla al telefono apre una scatoletta di metallo e guarda le cartine per rollare le sigarette. Un pacchetto è vuoto. Uno è strapieno. Dentro la borsa Luciana porta un pacchetto di tabacco giallo della Camel. Non è il Drum, è quello della Camel. Luciana parla e dice che anche Simone adesso sta meglio perché si è levato dalle palle qualcuna. Qualcuna che a lei stava antipatica e che ci ha messo tre anni a levarsi di mezzo che fosse stato per lei le avrebbe dato un calcio nel culo perché l’ha sempre odiata. Luciana è una che prende l’88 ogni mattina ed è una cittadina di una città che non esiste perché cambia ogni giorno.

Io la mattina prendo il 92. La mattina prendo il 92 ma stamattina ho preso l’88. E sull’88 ho trovato un sacco di gente. E c’erano suonerie di cellulari tipo discoteca della Riviera, e stavamo tutti pressati l’uno contro l’altro ché quasi si rischia di rimanere incinta o essere stuprati anche senza volerlo, e senti parlare almeno tre o quattro lingue, e l’autobus va a due all’ora e poi inchioda e sembra che facciamo la ola. Dentro l’88 ti capita anche di sfiorare le mani degli altri. Sono strane le mani degli altri, sono diverse, e non sai se le sfiorerai un’altra volta. Però capita sempre che sfiori una mano e il proprietario della mano non si arrabbia. Magari non se ne accorge. Ma se se ne accorge ti sorride. E pensi che anche tu sei cittadino di una città che non esiste perché cambia ogni giorno.

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , , ,

One thought on “Io la mattina prendo il 92

  1. Tyna ha detto:

    Ma adesso scrivi come Ascanio Celestini e, quindi, un po’ come Italo Calvino ( e tu sai perche’)!!! Riprendi il 92 che l’88 ha uno strano effetto su di te! Ciao panzerotto!!!

fammi sapere cosa ne pensi...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: